I giochi d’azzardo sono tutti importanti

giochi d'azzardo

Quando si parla di mondo del gioco d’azzardo pubblico e dei casino online italiani, corre l’obbligo, chissà perché, di parlare esclusivamente delle apparecchiature da intrattenimento, le “famigerate macchinette”: a loro e solo a loro si fanno risalire le dinamiche relative al gioco problematico, alla criminalità, all’usura. Non si parla mai, assolutamente mai, delle altre forme di gioco che sul territorio sono richieste: come il Gratta&Vinci, il Lotto ed il SuperEnalotto e le Vlt. E questo anche se qualche tabaccaio, intervistato, sostiene che “deve” mantenere nel proprio locale le “macchinette” avendo paura in caso contrario di perdere la possibilità di intrattenere gli altri giochi che sono “vita” per la propria attività.

Quindi, da questo si può facilmente dedurre che le slot sono richieste certamente, ma che gli altri giochi sono pure di importanza “vitale” per le attività ed, automaticamente, vuol dire che, forse, sono più richiesti delle slot machine, causa di tutti i mali nell’ultimo decennio accaduti nel nostro Paese. Mai bugia fu più grande, anche in relazione ai vari studi effettuati da organismi “seri” e non di parte o politicizzati, dai quali emerge che sopratutto il “comparto dei giovani” non è così attratto dalle slot machine come si potrebbe pensare, oppure come si vuole far apparire al “normale cittadino” che di gioco non ne mastica tanto e che recepisce solo quello che i media “vogliono far passare”.

L’informazione che deve arrivare ai più, o quanto meno a coloro che vorrebbero farsi una propria idea di cosa è il mondo del gioco, cosa può portare di buono o di “cattivo”, come sono gli operatori che lo rappresentano e quante persone lavorano nel settore dovrebbero essere equilibrate, obbiettive e non portare a far schierare i cittadini dalla parte “che più interessa” portando a conoscenza solo la parte peggiore del gioco d’azzardo e non certamente quello che di buono può comprendere.

Non si deve, quindi, dimenticare che nel settore ludico operano migliaia di aziende sane, centinaia di migliaia di lavoratori con le relative famiglie che da questa attività lecita, e si sottolinea lecita, trovano il sostentamento per il loro quotidiano. La realtà del mondo-gioco lecito va portata a conoscenza per quello che è: sopratutto riportata sui binari della realtà senza però mai dimenticare la tutela delle persone più fragili ed il ruolo importante della prevenzione.

Bisogna mettere in campo la cultura del gioco e la conoscenza dei casino online con bonus, come è stato fatto per tutte le altre dipendenze e sopratutto bisogna far discernere, e bene anche, la diversità tra i vari giochi, la loro variegata attrattiva, il loro coinvolgimento… ma senza orientare, sotterraneamente, il parere di chi ascolta solo ed unicamente ad un settore particolare. Chi è così fragile da farsi coinvolgere nel gioco compulsivo, di base, ha senza ombra di dubbio, altre problematiche nel suo modo di essere e di vivere il proprio io e la propria vita.

Il gioco non può e non deve essere ritenuto “il male di tutti i mali” e la “piaga sociale del secolo”: sono frasi roboanti, ma che certamente non sono veritiere e sono sopratutto usate con un doppio scopo. Quello di “spaventare” i cittadini ed il territorio e quello di essere strumentalizzate a livello politico. Sarebbe ora di finirla una volta per tutte ed affrontare la tematica del gioco con serietà, quella vera, però!!